10 modi per decorare la parete dietro al divano: come fare

10 modi per decorare la parete dietro al divano: come fare
Ultime notizie Rita Guitto

La parete dietro al divano è indispensabile per l’estetica della tua casa e fa una gran differenza. Spoglia renderà l’abitazione fredda, vestirla con gusto, invece, la farà subito accogliente. Ecco come decorarla

Il divano è il re del salotto. È l’arredo più comodo della casa, dopo il letto, dove ci si rilassa la sera dopo il lavoro, si legge un libro, si guarda la tv o si scambiano due chiacchere con gli ospiti. Certo, il divano si vive da seduti, ma è anche un importantissimo complemento d’arredo e lasciare la parete dietro di esso spoglia non è la soluzione migliore.
Per creare un salotto caldo e accogliente, quindi, è importantissimo decorare la parete dietro al divano. Ti spieghiamo come fare in 10 modi!

Come valorizzare il divano decorando la parete posteriore

Per arredare la parete dietro al divano esistono tantissime soluzioni, da quelle puramente decorative a quelle anche funzionali. Puoi optare per le modalità di arredo più classiche o decidere di essere del tutto originale. Ecco 10 modi.

1. Mensole reggi-quadri

A metà tra il classico e l’originale è la soluzione di fissare dietro al divano una o più mensole reggi-quadri, che hanno una profondità molto ridotta e dove puoi liberamente appoggiare quadri, stampe, cornici e specchi di diverse dimensioni. Il vantaggio non è solo quello di aver adottato una soluzione chic e originale, ma anche quello di cambiare e sostituire elementi ogni volta che vuoi, senza dover bucare ancora il muro.

2. Arreda con la luce

Una scelta classica ed elegante è quella che prevede di arredare la parete dietro al divano con un solo quadro, cornice, stampa o specchio in posizione centrale, affiancata da due applique simmetriche. In questo modo si riempie la zona grazie solamente a leggeri giochi di luce suggestivi e molto chic, senza sovraccaricare la parete.
3. Una parete fatta di libri
I libri fanno subito arredo e sono perfetti per fare da sfondo al tuo divano. Puoi piazzare dietro al divano una libreria classica, una libreria pensile o delle mensole così da creare le composizioni che più ti piacciono!

4. Quadri e foto

I grandi classici non sono mai banali. Quadri, foto e stampe sono una scelta più che giusta ed è impossibile sbagliare. Puoi optare di appenderli in maniera simmetrica o asimmetrica, puoi scegliere cornici uguali, della stessa forma e colore o giocare con i contrasti. È tutto nelle tue mani.

5. Gli specchi

Gli specchi, che siano moderni o antichi, sono un tocco di classe se messi dietro la parete del divano e faranno sembrare la stanza anche più ampia.

6. Cornici vuote o altre decorazioni

Se vuoi un effetto iper-moderno, la soluzione sono le cornici vuote di varie forme e dimensioni, magari accompagnate da altre particolari decorazioni come piatti decorati, lanterne o anche teste di animali fatte completamente in legno, come quelle di cervo.

7. Piani d’appoggio nascosti

Puoi decidere di distanziare il divano dalla parete di una quindicina di centimetri, in modo che tu possa collocare tra quest’ultimo e la parete una mini consolle nascosta. In questo modo potrai creare un piano d’appoggio per vasi, libri, lampade e tanti altri oggetti decorativi.

8. Decorazioni tessili

Una soluzione diversa e adatta ad un arredamento boho chic è utilizzare tessuti come fossero dei quadri. Appendi, tappeti, drappi grossi foulard e il gioco è fatto.

9. Carta da parati

Per vestire la parete dietro al divano in maniera semplice e senza fare troppi buchi c’è la carta da parati! Darai al tuo salotto un look davvero strong.

10. Piante

Lo sapevi che esistono vasi da interno, completamente in vetro trasparente, che si appendono al muro. Sono un must have del 2018 e sono davvero divertenti ed originali, perfetti per arredare la parete dietro al divano come vuole la moda di quest’anno!