Arredare in stile anni ’70: ecco come fare

Arredare in stile anni ’70: ecco come fare
Ultime notizie Team Casarreda Store

Amore per il colore e voglia di stupire! Questo è quello che ci vuole. Ecco come arredare in stile anni ’70 la tua casa e guardare al passato con grande stile.

Molti parlano degli anni ’70 e ’80 come anni in cui era di moda il cattivo gusto, ma non è affatto così, soprattutto per quanto riguarda l’interior design! A partire dal 1970, gli architetti dell’epoca sono passati ad un nuovo livello di progettazione della casa e di uso alternativo di colori e materiali rivoluzionari per quegli anni. Le finestre si fanno più grandi e nasce il concetto di “open space”, degli spazi a doppia altezza, dei controsoffitti e gli ingressi che davano direttamente sul salotto, compaiono le prime scale a chiocciola o sospese come elementi funzionali e d’arredo.

Arredare in stile anni ’70, al giorno d’oggi, significa avere stile e voglia di osare e stupire chiunque varchi la soglia della tua casa, le cui stanze saranno un’esplosione di colore.

Ciò che caratterizza lo stile anni ’70 sono, senza dubbio, sono le forti tonalità di colore, i giochi grafici e floreali dei tessuti e della carta da parati e i mobili e i complementi d’arredo lucidi, di vetro o di plastica molto colorata.

Ecco come arredare in stile anni ’70 la tua casa, se sei un amante del vintage!

Arredare in stile anni ’70: ecco come fare

Arredare in stile anni ’70: ecco ciò che non deve mai mancare

Per arredare la casa in pieno stile anni ’70 ci sono alcune regole da seguire e alcune cose da non farsi assolutamente mancare. Vediamo quali:

Colori audaci: ciò che contraddistingue di più lo stile anni ’70, come abbiamo detto, sono i colori molto audaci, tinte pop e brillanti come il verde acido, l’arancione, il rosa shocking, il giallo senape, il giallo puro, il viola, l’azzurro e il marrone. La parola d’ordine è osare senza timori, anche in accostamenti che ti sembrano troppo azzardati sia per le pareti che per i complementi d’arredo e l’oggettistica.
Carta da parati con motivi geometrici: la carta da parati è un elemento che non può assolutamente mancare, soprattutto se fatta di motivi geometrici o con stampe fiorite. Puoi ricoprirci interamente le pareti di casa oppure, per non appesantire troppo l’ambiente, anche solo una o più pareti.
Materiali non consueti: basta con il legno e i materiali naturali. Lo stile anni ’70 è fatto di plastica e vetro, meglio se supercolorato. I mobili saranno lucidi e dal design bombato ma, allo stesso tempo, essenziale.

Arredare in stile anni ’70: ecco come fare

Il complemento d'arredo imperdibile? Questo separé di Tomasucci realizzato con dischi rigidi in PVC. Scoprilo subito!

Come arredare in stile anni ’70 tutte le camere della casa

Arredare in stile anni ’70 la tua casa, nella sua interezza, può sembrarti difficile ma in realtà basta seguire un filo conduttore ben preciso e, con il ritorno in auge dello stile vintage e retrò, non ti sarà troppo arduo trovare quello che ti serve. Ecco come arredare in stile anni ’70 ogni camera della tua casa:

Salotto: questa è la camera dove più puoi sbizzarrirti. Cominciamo dal divano, il centro nevralgico di ogni salotto che si rispetti. Negli anni ’70 era molto in voga il divano in pelle scura, dalle linee tondeggianti, oppure di tessuto molto colorato ma dalla forma minimal. Quello che darà un tocco unico a questo pezzo di arredamento saranno i cuscini ultracolorati e dai motivi geometrici o dei grandi foulard da appoggiare sullo schienale per dare più personalità al tuo divano. I colori del divano, comunque, saranno poi richiamati dalle tende, anche queste meglio se con motivi geometrici o a pois e colorate. I lampadari saranno molto grandi ma dai colori più tenui o anche neutri e i quadri e le decorazioni in stile pop e astratti.
Cucina: le cucine anni ’70 sono ampie e con grossi armadi che fanno da dispensa, di legno scuro e lucido o anche molto colorato. A farla da protagonisti, però, sono gli sgabelli con lo schienale alto e rigorosamente rivestiti in vinile decorato. Di gran moda anche le piattaie coloratissime e a vista. Fu in questi anni che nacque la zona colazione, che al giorno d’oggi è stata sostituita con l’isola.

Arredare in stile anni ’70: ecco come fare

Camera da letto: molto di moda negli anni ’70 era la moquette, soprattutto in camera da letto, meglio se in colori vivaci. Protagonisti grandi e morbidi copriletto e accessori con motivi grafici e molto allegri.
Bagno: i bagni in stile anni ’70 sono molto “estremi”, nel senso che sono interamente rivestiti di mattonelle che potrebbero creare un ambiente un po’ troppo pesante. Ma non per questo bisogna rinunciare allo stile che hai scelto per la tua casa, puoi comunque creare un compromesso riempiendo una sola parete, o anche solo qualche dettaglio, di mattonelle dai disegni grafici.