Come arredare la cameretta e far felici i tuoi bimbi

Come arredare la cameretta e far felici i tuoi bimbi
Ultime notizie Team Casarreda Store

Ogni bambino merita uno spazio tutto suo per giocare, studiare e dormire. Magari che sia colorato, sicuro e che segua la sua crescita. Ecco come arredare la cameretta.

Sicurezza, comodità, colore e immaginazione sono i pilastri su cui si fonda l’arredamento di una cameretta per bambini. I tuoi figli devono avere uno spazio su misura per dare sfogo alla propria creatività, fare i compiti e dormire sonni tranquilli.

La cosa più importante è tenere sempre conto dei gusti dei bambini, la maggior parte del tempo che passeranno in casa lo passeranno nella loro camera e, per questo motivo, non bisogna trascurare le loro esigenze, anche estetiche. La cameretta di un bimbo deve essere allegra, per far sì che lo sia bastano davvero pochissimi dettagli che renderanno unica anche una stanza anonima: via libera, quindi, a lampadari a forma di animaletto o dedicati al cartone animato preferito, tappeti pelosi e colorati, cuscini a forma di ciambelle o biscotti, lenzuola e copriletti che renderanno il proprio giaciglio unico. Insomma, avanti con la fantasia! Ecco come arredare la cameretta, grande o piccola che sia, in poche mosse.

Come arredare la cameretta in sicurezza

La prima cosa da pensare quando si arreda una cameretta è la sicurezza, ed è bene comprare mobili adatti alle attività che verranno svolte in essa.

Scegli arredi pratici, funzionali e meno delicati possibile, che siano resistenti ai graffi, alla colla e ai colori. Ma non devi fare attenzione solo a non rovinare i mobili, ma anche che questi ultimi non siano causa di danni al tuo bambino, assicurati, quindi, che tutti gli angoli siano arrotondati, che i materiali con cui sono fatti siano atossici, anallergici e naturali, controllando le certificazioni.

Non sottovalutare, infine, l’importanza di un tappeto che assicurerà che i piccoli giochino su una superficie morbida a prova di cadute.

Arredare la cameretta: i colori

Non essere banale e non cadere nella classica scelta del rosa se hai una femminuccia o azzurro se è un maschietto. Chiedi ai tuoi figli quale sia il loro colore preferito e parti da questa base. La cameretta deve essere molto colorata, non solo per un fatto estetico ma anche per stimolare i piccoli che l’abiteranno, ma mai esagerata. I colori dovranno essere scelti con cura poiché saranno importantissimi per creare l’atmosfera adatta e per donare luminosità all’ambiente, scegli quindi tinte vivaci ma mai aggressive: evita il rosso e il giallo e opta, invece, per colori pastello, lasciando il soffitto bianco per non soffocare eccessivamente la camera.

I colori più adatti per la camera di un bambino possono essere un rilassante verde, un energetico arancione o un bel viola, ma anche il bianco e i colori neutri possono avere i propri vantaggi. In questo caso, infatti, ti puoi affidare agli stickers da parete, o ancora, puoi lasciare un muro a disposizione della fantasia dei tuoi bambini, magari trasformandolo in un’enorme lavagna.

E proprio parlando di colori, ti consigliamo un meraviglioso e coloratissimo pouf.

Come arredare la cameretta e far felici i tuoi bimbi

Pouf LARGE con struttura in legno, imbottitura in poliuretano e rivestimento in tessuto patchwork antimacchia.
Con base in metallo tubolare nero.

Come arredare la cameretta piccola
Purtroppo, non tutti possiedono una casa spaziosa e c’è bisogno, quindi, di ottimizzare lo spazio il più possibile. Anche una cameretta molto piccola può essere comunque funzionale e ordinata se si seguono alcuni semplici accorgimenti. Ecco alcune soluzioni:

Sfruttare le altezze: i tuoi bambini avranno centinaia di libri, giochi, e qualche DVD. Sarebbe impossibile mettere tutto in una camera piccola. È per questo che bisogna sfruttare le altezze il più possibile grazie a tante mensole e librerie alte. Se la cameretta è divisa da più bambini, non sarebbe male usare delle scaffalature come divisorio e avere al contempo una soluzione salvaspazio e un po’ di privacy in più.
E gli angoli: nemmeno gli angoli vanno trascurati quando lo spazio è limitato. Da usare assolutamente sono le mensole angolari e mobili angolari a tutt’altezza.
Letti contenitori: i letti contenitori possiedono meccanismi che ti permettono di alzare la rete del letto e riporre in esso qualsiasi cosa, dai piumoni a valigie e scatole di giocattoli. In alternativa, se già possiedi dei letti normali e non vuoi cambiarli, basta comprare dei cassettoni con rotelle da mettere sotto il letto per riporre ciò che non serve tutti i giorni. A proposito di letti, ti consigliamo di non commettere l’errore di comprare letti troppo piccoli per i tuoi bambini, cresceranno in fretta e sarai costretta a comprarne di nuovi di anno in anno.
Tv sulla parete: per evitare di dover mettere in una camera piccola un ingombrante mobile in più per sorreggere la Tv, meglio attrezzarsi di staffa e decidere di appenderla alla parete come se fosse un quadro.
Soppalco: molto di moda negli ultimi anni le camerette a soppalco, basta avere un soffitto abbastanza alto e il gioco è fatto. Adottando questa soluzione, si può usare tutto lo spazio sottostante al letto per posizionare la zona studio con scrivania e sedie, oppure una comoda cabina armadio.
Camerette a ponte: quando lo spazio è davvero poco, oppure, i bambini sono più di uno in una sola camera, la soluzione più adatta è quella di comprare una cameretta a ponte. Questo tipo di mobile ti permette di avere più di un letto, un armadio e una scrivania tutte in un unico pezzo d’arredamento.