Come pulire i mobili in legno: metodi e prodotti

Come pulire i mobili in legno: metodi e prodotti
Ultime notizie Team Casarreda Store

La maggior parte dei mobili che hai in casa sono sicuramente fatti di legno, materiale naturale e, a volte, delicato. Come pulire i mobili in legno senza rovinarli?

Il legno è un materiale naturale molto resistente all’usura ma che, purtroppo, ha bisogno di qualche accortezza in più per evitare che perda la sua lucidità e brillantezza. A seconda della tipologia, il legno necessita di essere nutrito, pulito e lucidato in maniera adatta per rallentare l’azione del tempo, che sia legno antico o di recente fattura.

Spesso, infatti, la polvere tende a depositarsi sui mobili di legno che, se non puliti regolarmente, cominciano ad opacizzarsi e il legno inizia ad invecchiare precocemente. Ma come pulire i mobili in legno senza rovinarli?

In realtà, non è affatto difficile, bastano pochi accorgimenti per far tornare mobili in legno come nuovi, usando sistemi naturali o utilizzando ciò che ci offre il mercato. Vediamo insieme come fare.

Come pulire i mobili in legno in modo corretto

Prima di cominciare a pulire un mobile in legno, quest’ultimo deve essere sottoposto ad una pulizia preliminare per eliminare le tracce di sporco più superficiali e agevolare le fasi di pulizia successive. Sul mobile da lucidare e ravvivare non ci deve essere nessuna traccia di polvere o sporco, bisogna quindi affidarsi ad un panno di lana o in microfibra per spolverare il mobile ed eliminare le eventuali ragnatele.

Per mantenere meglio possibile il legno dei mobili, basta pulirlo già una volta a settimana, in pochi minuti. Dopo aver tolto la polvere, infatti, si procede a passare su tutta la superficie un prodotto specifico per il legno, nutriente e lucidante, come le cere spray.

Tre o quattro volte all’anno, poi, è bene fare una pulizia più profonda: dopo la solita spolverata con un panno di lana, è bene passare su tutta la superficie uno strato di cera solida, in tubo o in panetto. La cera dovrà riposare per almeno mezza giornata e poi verrà spazzolata via con una spazzola dalle setole morbide con movimenti circolari. Mai e poi mai usare setole troppo dure, il tuo mobile potrebbe rovinarsi e graffiarsi! Infine, per un risultato perfetto, lucida il tutto con un panno di lana asciutto.

Se il tuo mobile in legno presenta graffi superficiali, bruciature o scolorimenti, puoi decidere di usare anche l’olio rosso che, di solito, si vende in flaconcini. Per applicarlo, basta affidarsi ad una pezza di lana pulita e asciutta, stendendolo con movimenti circolari.

E per i mobili in legno verniciato, lucidi o laccati? Niente di più semplice! Che siano colorati o di tonalità neutre, basterà usare una spugnetta umida per eliminare macchie e sporco, senza usare sostanze chimiche o abrasive, e poi applicare semplicemente un prodotto di pulizia specifico per questo tipo di mobili, magari antistatico per evitare che la polvere si ridepositi facilmente, reperibilissimo in ogni negozio di detersivi.

Come pulire i mobili in legno con metodi naturali

Ecco cosa ti serve per pulire i mobili in legno in modo sano e naturale:

Spruzzino
Limone
Sapone di Marsiglia liquido
Olio d’oliva
Panni morbidi in microfibra

Per prima cosa, con un panno morbido asciutto, togli tutta la polvere dal mobile, dopodiché prepara in casa un prodotto 100% naturale ed efficace con gli ingredienti indicati. Metti in uno spruzzino un bicchiere d’acqua, un po’ di succo di limone (un cucchiaio o due), qualche goccia di sapone di Marsiglia e mezzo cucchiaino d’olio d’oliva. Agita lo spruzzino e applica la soluzione sul legno da pulire e passando, subito dopo, un panno morbido. Se il tuo mobile presenta decorazioni intagliate, usa uno spazzolino morbido per pulire ogni parte. Dopo aver applicato la soluzione, bagna un panno pulito e strizzalo bene per risciacquare, poi asciuga con un panno di lana. Se non si è ancora soddisfatti, si può ricorrere anche all’applicazione di cera d’api.

Attenzione a non lasciare aree umide o usare panni troppo bagnati, poiché oltre agli aloni si rischia di creare dei rigonfiamenti sul legno.

Anche in questo caso, se i mobili da pulire sono di legno laccato, la metodologia cambia e possono bastare un panno in microfibra e una patata! Sbuccia e taglia la patata a metà e strofinala sulla superficie da pulire, dopodiché asciugala con il panno in microfibra. Questo metodo ti assicurerà mobili lucidissimi e liberi dalla polvere per un bel po’ di tempo.