Letto in ferro battuto: cosa abbinarci in camera

Letto in ferro battuto: cosa abbinarci in camera
Ultime notizie Team Casarreda Store

Il letto in ferro battuto è un classico senza tempo che sta bene con qualsiasi stile d’arredamento. Ecco come accostarlo agli altri mobili della camera da letto

Il punto focale di una camera da letto è, per l’appunto, il letto. Sceglierlo non è quasi mai facile a causa degli innumerevoli modelli presenti sul mercato, fatti di ogni forma e materiale: in tessuto, in pelle, in legno, con o senza testiera e in ferro battuto.

Il design del tuo letto, quindi, deve essere scelto con cura anche a seconda dell’ambiente e dello stile degli altri mobili, ma se scegli un letto in ferro battuto sarai sicuro di non sbagliare mai. Quest’ultimo, infatti, è un classico senza tempo e perfetto per qualsiasi tipo di stile d’arredamento, soprattutto per lo shabby chic, lo stile country, il boho chic o quello industriale. È elegante quanto quello in tessuto o in legno ed è molto più facile da pulire.

Adatti a chi cerca un letto raffinato e dall’aria romantica, che si accosta benissimo ai mobili classici e a quelli moderni, i letti in ferro battuto sono la scelta più indovinata.

Letto in ferro battuto: i vantaggi

Rispetto ad altri letti, fatti di altri materiali, il letto in ferro battuto vanta tantissimi vantaggi. Eccone alcuni che ti faranno pensare di comprarne uno per la tua camera da letto:

Resistenza nel tempo: Il grande ritorno del letto in ferro battuto è dato anche dalla sua grandissima resistenza nel tempo. I modelli di buona qualità, infatti, sono quasi indistruttibili e non si ammaccano nemmeno se qualcosa ci batte sopra. Soprattutto, non perdono mai la lucidità.
Grande modularità: il ferro battuto è estremamente modulabile e può essere lavorato in tantissime forme e modelli, da quelli più lineari a quelli più rotondi e decorati. Ecco perché si accostano facilmente a qualsiasi tipo di stile d’arredo. Le linee pulite e le forme più squadrate sono più adatte ad un arredamento moderno, mentre quelli dalle linee tondeggianti si accostano meglio ad un arredamento classico. Per i più romantici, poi, c’è anche il letto in ferro battuto a baldacchino.
Manutenzione quasi nulla: a differenza dei letti con testiera in pelle o in tessuto, i letti in ferro battuto non necessitano nessun tipo di manutenzione e per pulirli basta un panno umido in microfibra.
Tanti colori: anche per quanto riguarda i colori, il ferro battuto regala un’ampia scelta. Si può rimanere sui classici nero, grigio, marrone o bronzo oppure optare per le tonalità più chiare e luminose. Il colore bianco, ad esempio, è perfetto per lo stile shabby chic.

Letto in ferro battuto: cosa abbinarci in camera

Come arredare la camera con un letto in ferro battuto

Pensare che il ferro battuto abbia un aspetto meno caldo e accogliente del legno o del tessuto è sbagliato. La leggerezza della struttura di un letto in ferro battuto, infatti, è perfetta per esprimere l’atmosfera delle vacanze al mare o in un casolare di campagna.

Abbinare i mobili della camera da letto con un letto in ferro battuto è facilissimo. Come abbiamo già detto, alle linee dritte e pulite vanno accostati mobili moderni, mentre i modelli più originali, con testiera arzigogolata, morbida e sinuosa si sposano di più con mobili classici. Ma ovviamente non è una regola assoluta!

Il modo migliore per abbinare tutti i mobili della camera da letto al ferro battuto è quello di richiamare gli stessi materiali anche altrove, magari nei comodini, nelle grucce dell’armadio o in un appendiabiti da parete.

Tutto dipende dai tuoi gusti e dalla tua personalità: in una camera moderna in stile minimal o industrial ci sta benissimo un letto in ferro battuto dalle linee pulite e di colore scuro. Lo stesso vale per lo stile provenzale, ma sono da preferire in questo caso colori pastello come l’azzurro, il tortora o il bianco. Quest’ultimo colore, ma accostato a linee più morbide e rotonde, è perfetto anche per lo stile shabby chic.