Proteggere i mobili dagli animali domestici: trucchi e consigli

Proteggere i mobili dagli animali domestici: trucchi e consigli
Ultime notizie Team Casarreda Store

Cani e gatti, una volta adottati, finiscono per diventare parte integrante della famiglia. Con il loro amore incondizionato migliorano la nostra vita ma, spesso, rovinano i mobili! Esistono, però, metodi per proteggere i mobili dagli animali domestici.
Se non puoi assolutamente rinunciare a quel musetto peloso e a quella coda scodinzolante, dovrai impegnarti a conoscere qualche trucchetto per evitare che il tuo gatto si faccia le unghie su divani e mobili in legno, e che il tuo cane mordicchi i piedi del tavolo o gli angoli del letto e delle sedie.

Ecco cosa fare per rendere pacifica la convivenza il più possibile.

Metodi per proteggere i mobili dagli animali domestici

Prima di darti qualche consiglio comportamentale per addestrare i tuoi animali o qualche trucchetto per tenerli lontani dai mobili, è bene che tu sappia che almeno inizialmente dovrai coprire questi ultimi per evitare anche il minimo danno. Almeno finché il cane o il gatto non imparino come comportarsi.
Proteggi quindi il divano e i mobili più pregiati con della plastica, un lenzuolo, una coperta o un copridivano. Compra dei repellenti per animali, che si trovano molto facilmente in commercio, oppure posiziona fogli di carta stagnola lì dove solitamente vanno i tuoi animali anche se non dovrebbero. Il fruscio dell’alluminio è molto fastidioso per loro e rinunceranno a salire.
La parola “NO”, pronunciata molto chiaramente e con un tono di voce deciso, è un segnale che comprendono sia gatti che cani. Per i primi, il no va seguito da un colpetto molto leggero sul naso per infastidirli, e funziona solitamente se si tratta di gatti ancora cuccioli.
Inoltre, per tenere gli animaletti di casa lontani dai mobili, è molto importante creargli uno spazio proprio, con una cuccia, i giochi e il cibo. Magari un tuo indumento per non farlo sentire troppo solo.

Come proteggere i mobili dai cani

I cani, soprattutto quando sono cuccioli ma spesso anche da adulti, hanno l’hobby di rosicchiare. Sono tante le ragioni per cui lo fanno: affilarsi i denti, esplorare, divertirsi, per dare sfogo alla noia o anche per esprimere un disagio (che spesso i padroni descrivono come un “dispetto”).
Ecco cosa fare per non fargli rosicchiare i mobili:
Sgridarli: ovviamente, la prima cosa che va fatta se li si becca con le mani nel sacco è fargli capire con decisione che quell’azione non va fatta. Le punizioni non devono mai essere fisiche, alzare di un po’ il tono della voce va più che bene.
Usa un diversivo: vicino al mobile che rosicchia di solito, posiziona il suo giocattolo preferito, un osso di gomma o un osso in pelle pressata da masticare. Per un po’ dimenticherà i mobili!
Usa un repellente: i cani odiano l’odore degli agrumi, dell’aceto e dell’alcool, per questo motivo è utile spruzzarne una piccola quantità sul mobile vittima di sgranocchiamenti.

Come proteggere i mobili dai gatti

I gatti, a differenza dei cani, per fortuna non rosicchiano cose, ma sono muniti di un’arma ben più subdola e devastante: gli artigli!
I gatti graffiano cose per pulirsi e affilarsi le unghie, per distendere la schiena, per marcare il territorio, per giocare o per arrampicarsi. Fargli smettere di attuare questi comportamenti è impossibile poiché fa parte di lui, ma puoi evitare che rovini i tuoi mobili. Ecco come:
Strofina dell’alcool sulle zone graffiate: l’odore dell’alcool cancella l’odore del gatto e inoltre lo repelle. Difficilmente tornerà a graffiare quella zona.
Munisciti di tiragraffi: compra un tiragraffi e posizionalo vicino al mobile o al divano dove solitamente il gatto ama affilarsi le unghie. Per renderlo più appetibile, strofina un po’ di erba gatta sulle corde.
Compra una torre per gatti: se oltre che graffiare, il tuo gatto ama salire sulle librerie, sulla tv o sopra altri mobili è perché tutti i gatti amano stare in alto. Compragli una torre per gatti.
Usa lo spray repellente: esistono in commercio degli spray dedicati proprio ai gatti, ovviamente non nocivi, ma che evitano che il gatto si avvicini al divano o alle porte di legno.
Spruzza acqua sul musetto: quando un gatto è recidivo e nonostante tutto continua a salire sul divano o sul tavolo, tieni sempre a portata di mano uno spray con dell’acqua e spruzzane un po’ sul suo musetto. Si infastidirà e andrà via. A lungo andare capirà che salire dove non può genererà un fastidio.