Pulire il divano in tessuto: come fare

Pulire il divano in tessuto: come fare
Ultime notizie Team Casarreda Store

Il divano è probabilmente il complemento d’arredo più sfruttato della casa e, allo stesso tempo, il più delicato. Ecco come pulire il divano in tessuto

Il divano è il fulcro di ogni casa, spesso si parte da lì per scegliere lo stile del resto dell’arredamento. Oltre ad un complemento d’arredo da sfoggiare, il divano è anche l’oggetto più sfruttato della casa: ci si siede sopra per molte ore, ci si mangia guardando la Tv, spesso ci si dorme. Ma come si fa a tenerlo sempre pulito e nuovo?

Molti scelgono il divano in stoffa per la manutenzione più bassa che richiede rispetto al divano in pelle, ma va comunque pulito.

Ecco i metodi giusti per pulire il divano in tessuto.

Pulire il divano in tessuto: ecco alcuni metodi miracolosi

La manutenzione di un divano in tessuto, in effetti, non è così difficile ma bastano pochi passaggi per fare in modo che sia sempre pulito, fresco e come appena comprato. Ecco cosa fare:

Avere un occhio di riguardo per la cuscineria: fare prendere aria ai cuscini, all’interno e all’esterno, è molto importante per tenere fresco e pulito il tuo divano. Almeno due volte a settimana, prendi i cuscini uno per uno e dagli qualche colpo vigoroso con le mani e poi rimettili a posto in una posizione che non sia la solita, così che non si sformino. Ogni mese, togli il rivestimento dei cuscini e esponili all’aperto, ma non alla luce diretta del sole, e fai lo stesso se rimani fuori casa per qualche tempo.
Aspirare spesso la polvere: quando passi l’aspirapolvere in casa, magari non dimenticare di dare un’aspiratina anche al divano, facendo attenzione a non rovinarlo. Non limitarti alla superficie visibile, ma aspira anche tra i cuscini, soprattutto se non sono sfoderabili e rimuovibili. Se non usi l’aspirapolvere o preferisci non passarlo sul divano, usa una spazzola morbida per spolverarlo almeno una volta a settimana.
Trattare le macchie con attenzione:quando il divano è rivestito con tessuto, se si macchia è necessario intervenire il prima possibile per fare in modo che non venga assorbita dalla stoffa. Usa del tessuto e della carta assorbente per tamponare la macchia e assorbire il primo strato, dopodiché usate una goccia di sapone neutro diluito in acqua e strofinate molto delicatamente. Quando si è tutto asciugato, se la macchia persiste, procurati un prodotto specifico per smacchiare i divani, ma prima provalo su una piccola porzione di tessuto per assicurarti che sia adatto e non rovini i cuscini. Se le macchie sono causate da sostanze secche, spazzola leggermente e poi usa l’aspirapolvere. Per le macchie generiche miscela una parte di detersivo per lavatrice per delicati e tre parti di acqua in una bacinella e con una spugna passalo delicatamente sulle macchie. Asciuga e spazzola con molta leggerezza. Per le macchie più insistenti, miscela acqua, alcool e aceto bianco, tampona delicatamente con una spugna e passa subito dopo del borotalco. Spazzola leggermente o aspira con l’aspirapolvere e la macchia sarà sparita!
Attenzione alle etichette: ogni divano, comunque, è fornito di etichette che ti spiegano per filo e per segno cosa fare e cosa non fare per pulirlo. Quindi, prima di cominciare qualsiasi procedura, assicurati di non star facendo nulla di sbagliato e, anche se segui le istruzioni, prova sempre i tuoi prodotti in angoli nascosti del divano per provare che non causino scolorimento o restringimento del tessuto. Se sull’etichetta è specificato di lavare a secco, non usare acqua per nessun motivo, rischieresti di macchiare il divano in modo indelebile o, peggio, di restringere la stoffa.